I mille usi del peperoncino

I mille usi del peperoncino

11/01/2021 0 Comments

Il peperoncino è giunto nel nostro continente dal Sud-America e, in pochi secoli di storia, si è saputo diffondere a macchia d’olio, tanto nella cucina, quanto in tutta una varietà di ambiti, alcuni anche molto lontani da quello culinario.

Gli utilizzi classici

In qualità di spezia viene ampiamenteutilizzato in tutta una serie di pietanze che spaziano dalla carne alla cioccolata, così come ingrediente chiave di diversi piatti come il "pollo alla diavola" o la tipica pasta "aglio, olio e peperoncino", senza dimenticare le prelibatezze regionali, quali i salumi calabresi.

In più, nell’ultimo secolo, il suo utilizzo è arrivato finanche ai drink dalle note vivaci come il Bloody Mary e l'Habanero al Rhum, così come in diverse salse internazionali come ilCurry, il Guacamole e il Tabasco.

Gli utilizzi alternativi

Ma come preannunciato, i suoi utilizzi non si fermano a ciò che mangiamo o beviamo: il peperoncino viene infatti adoperato anche come anestetico locale per alleviare il dolore, tramite creme e lozioni, o anche per prevenire determinate patologie cardiache.

Uno dei principali principi attivi del peperoncino è la capseicina, una sostanza presente nell’intero frutto che, oltre a donare il caratteristico piccante, riesce a stimolare e incrementare il flusso sanguigno, regalando un effetto vasodilatatore che aiuterebbe a tenere vene e arterie pulite e a evitare il rischio di colesterolo, tra i responsabili di infarti e ictus.

Sempre grazie alla capseicina e all’azione metabolica che essa produce, dato il maggior apporto di sangue ai tessuti, il peperoncino supporta l’organismo nel bruciare i grassi in eccesso e a eliminare le tossine presenti nella pelle grazie alla sudorazione: per tal motivo, è un ottimo condimento anche per chi ci tiene al proprio pesoforma.

In ambito medico, il suo potere antiossidante lo rende un'antitumorale (che partecipa a prevenire i tumori, non che li curi), oltre ad essere efficace nella cura di disturbi da raffreddamento come raffreddore, sinusite e bronchite, e nel sostenere la digestione.

Infine, la presenza di un alti valori di sali minerali, flavonoidi e vitamine, tra cui anche la vitamina C, lo rende un toccasana per la nostra salute.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure chiedere semplici delucidazioni, non esitare a contattarci. Il nostro team di professionisti sarà lieto di risponderti.


Comments


Write Comment